Un  nobile pensiero di Mario Pulimanti

I miei cagnolini: Margot, Lupin, Neve e Nina. Questi piccoli piccoli vivaci cagnolini attendono la

maggior parte del loro tempo in attesa che noi rientriamo a casa ogni giorno. È sorprendente quanto

amore e gioie ci portino nella nostra vita. Di che razza sono? Amore puro. Ieri sera ero triste. Molto

triste. Dopo aver avuto il cuore affranto per ore, approfittai del primo momento di solitudine per

piangere molto amaramente. All’improvviso due testoline pelose emerse da dietro il cuscino,

premendosi contro la mia faccia, sfregando orecchie e musetto contro di me con sensibile agitazione

e asciugando le lacrime a mano a mano che scendevano. Erano Neve e Nina. Chi pensa che i cani non abbiano un’anima, non ha mai guardato un cane negli occhi. L’amore di un cane è puro. Il cane ti dona una fiducia totale. Non tradirò mai i miei cagnolini. Anche se alcuni discepoli di Belzebù mi

chiedono di farlo….Margot, Lupin, Neve e Nina non si curano di chiedersi se io abbia torto o ragione; non gli interessano se io abbia fortuna o no, se sono ricco o povero, istruito o ignorante, santo o peccatore. Sono i miei compagni e ciò gli bastano. Loro mi saranno accanto per confortarmi, proteggermi e dare, se occorre, per me, la loro. Mi saranno fedeli nella fortuna come nella miseria.

Sono i miei cagnolini! È l’antica amicizia, la gioia di essere cane e di essere uomo, tramutata in un

solo animale (“la antigua amistad, la dicha de ser perro y ser hombre convertida en un solo animal

que camina moviendo seis patas y una cola con rocío.” Pablo Neruda). Lord Byron disse che “Il cane possiede la bellezza senza la vanità. La forza senza l’insolenza. Il coraggio senza la ferocia. E tutte le virtù dell’uomo senza i suoi vizi.” Margot, Lupin, Neve e Nina cani sono il mio ponte di unione con il paradiso. Non sanno cosa sia il male né la gelosia né la delusione. Mi amano, e basta.

I commenti sono chiusi.