Niente equivoci: se passano le leggi di Salvini siamo tutti responsabili di matteolilorenzo

Alcuni concetti devono essere chiari.

Le multe da un milione di Euro per chi imbarca migranti, il ritiro della patente, agli skipper e ai comandanti delle navi che trasportano migranti, il pattugliamento del mare da parte della Marina Italiana, sono misure criminali.
Cosa farà il comandante del peschereccio che avvista naufraghi in mare?
Cosa farà il comandante della motovedetta della Marina Militare Italiana che avvista naufraghi in mare?

Per osservare le disposizioni delle leggi di Salvini uomini onesti e onesti servitori dello Stato si macchieranno del delitto più orribile per un uomo di mare: lasceranno affogare i naufraghi.

Non ci credo e non sarà mai così.

Soccorreranno i naufraghi e li porteranno nel porto sicuro più vicino che sarà sempre Lampedusa o Pantelleria. Come ha fatto Carola come ha fatto Tommaso.
Verranno arrestati e i Tribunali della Repubblica li assolveranno con le motivazioni del GIP Alessandra Vella di Agrigento.
Se così non facessero, si macchierebbero del più vergognoso delitto per qualunque marinaio. Marcati per tutta la vita come obbrobrio sociale.
Se un qualunque magistrato o giudice li condannasse sarebbero assolti dai Tribunali di appello internazionali.
La foia isterica del Ministro Salvini sta coprendo di vergogna questo Paese.
I migranti non sono una emergenza, il problema non si risolve con migliaia di morti in mare: ci vuole progetto, visione di lungo termine, collaborazione internazionale, investimento politico e finanziario. Ci vuole una cultura della realtà  che Salvini non ha.  Salvini non ha progetto, non ha visione, disprezza la collaborazione. Non risolverà mai il problema: come ha fallito fino ad ora.

Le leggi che spingono al crimine sono leggo criminali e lo stesso vale per chi le scrive, approva e applica.
Se l’Altra Italia tace si macchia dello stesso crimine.
Non a mio nome.

Lorenzo Matteoli

matteolilorenzo | 10 luglio 2019 alle 10:46 | Categorie: Senza categoria | URL: https://wp.me/p2DeCb-bUd

I commenti sono chiusi.